Ecco 5 motivi per smettere di buttare via l’acqua di cottura della pasta!

Pubblicato su
di Emma Gallo

5 motivi per non sprecare l'acqua di cottura della pasta: scopri come valorizzare questo prezioso ingrediente!

Tutti tendiamo a scolare la pasta una volta cotta e a buttare via senza pensarci l’acqua di cottura. Tuttavia quest’acqua può essere utile e potresti rimanere sorpreso dai suoi molteplici usi. Ecco 5 motivi che ti convinceranno a smettere di buttare via l’acqua di cottura della pasta!

1. Usalo come base per le tue salse

L’acqua di cottura della pasta è ricca di amido, il che la rende leggermente viscosa e dona una consistenza cremosa ai vostri sughi. Invece di utilizzare acqua del rubinetto o un brodo troppo liquido, valutate di recuperare l’acqua di cottura della pasta per preparare i vostri sughi.

Idea ricetta: salsa cremosa di pomodoro

Per realizzare un sugo di pomodoro ancora più gustoso, versate un mestolo di acqua di cottura della pasta nella padella con il sugo di pomodoro preparato. L’amido contenuto nell’acqua aiuterà a legare insieme gli ingredienti, conferendo così una consistenza vellutata al vostro piatto di pasta.

2. Risparmiare energia e acqua potabile

Utilizzando l’acqua di cottura della tua pasta prenderai due piccioni con una fava: risparmierai energia e preserverai le risorse di acqua potabile! Invece di scaldare l’acqua per cuocere altri cibi o fare il brodo, usate l’acqua già calda che avete utilizzato per cuocere la pasta. Inoltre, scegli di non buttare via questa preziosa acqua eviterà di sprecare un’importante risorsa naturale, soprattutto se proviene dalle montagne di tutto il mondo dove le riserve di acqua dolce stanno diventando scarse.

Raccogli l’acqua per cuocere il riso

Sempre sullo stesso principio è possibile recuperare anche l’acqua di cottura della pasta per cuocere il riso! Godetevi anche la cottura ed il riso leggermente insaporito dall’amido della pasta.

3. Idrata le tue piante con acqua arricchita

L’acqua di cottura della pasta è ricca di minerali e sostanze nutritive che possono apportare benefici alle piante d’appartamento o al giardino. Attenzione, però, Lascia che l’acqua si raffreddi completamente prima di usarla per innaffiare le tue piante, per non rischiare di bruciarli. Per amplificare ulteriormente questi benefici, mescolate l’acqua di cottura della pasta con un fertilizzante naturale come fondi di caffè o tè preparato.

Suggerimento: combatti le malattie delle piante

Sapevi che l’acqua di cottura della pasta è efficace anche nel combattere alcune malattie e parassiti che possono colpire le tue piante? Gli amidi contenuti in quest’acqua, infatti, aiutano a prevenire lo sviluppo di alghe e altri funghi patogeni.

4. Prepara un delizioso pane, pizza o un altro piatto con farina

L’acqua di cottura della pasta può essere utilizzata in sostituzione dell’acqua del rubinetto per realizzare diversi tipi di impasto per pane, pizza o torte. In tal modo, il vostro lievito sarà arricchito dai minerali e dall’amido contenuti in quest’acqua, che gli conferirà una consistenza più ariosa e morbida.

Ricetta: Pane Al Formaggio E Alle Erbe

Per preparare un pane delizioso e nutriente, mescolare 500 g di farina, 300 ml di acqua di cottura della pasta raffreddata, 10 g di sale, 20 g di lievito fresco e 1 cucchiaio di olio d’oliva. Aggiungere poi 75g di formaggio grattugiato e le erbe aromatiche secondo le vostre preferenze (basilico, rosmarino, origano, ecc.). Lavorare l’impasto, lasciarlo lievitare per 1 ora quindi cuocere per 25 minuti in forno preriscaldato a 230°C.

5. Preparare un bagno rilassante e idratante

Può sembrare sorprendente, ma l’acqua di cottura della pasta fa bene anche alla pelle! Grazie all’amido che contiene, idrata e ammorbidisce la pelle, fornendo allo stesso tempo una sensazione di relax. Basta lasciare raffreddare completamente l’acqua di cottura quindi aggiungerla a un bagno tiepido.

Suggerimento: acqua di cottura arricchita per i bagni

Per rendere questo bagno ancora più rilassante e benefico per la pelle, mescolate l’acqua di cottura della pasta con il sale Epsom (ricco di magnesio) o qualche goccia di olio essenziale di lavanda, noto per le sue proprietà lenitive e anti-infiammatorie.

Ora che conosci questi 5 sorprendenti motivi per smettere di buttare via l’acqua di cottura della pasta, non esitare a mettere in pratica questi consigli! Non solo dimostrerai creatività e risparmio, ma parteciperai anche alla conservazione della nostra preziosa risorsa di acqua potabile.

Foto dell'autore
Informazioni sull'autore, Emma Gallo
Emma è un'autrice che unisce la sua passione per l'astrologia con la ricerca di astuzie pratiche nella vita quotidiana. Con uno stile narrativo che intreccia misticismo e realtà, Emma guida i suoi lettori attraverso un viaggio di scoperta personale, offrendo consigli astrologici e trucchi utili. La sua abilità nel collegare gli eventi astrali con consigli pragmatici fa di lei una voce unica nel suo campo, ispirando e illuminando chi cerca di navigare la vita con una maggiore consapevolezza.
Wellteca » Casa e giardino » Ecco 5 motivi per smettere di buttare via l’acqua di cottura della pasta!